Sotto il porticato vive e cresce una "pianta" assai solida.

ANCHE IL VIAGGIO PIU’ LUNGO INIZIA CON IL PRIMO PASSO

[Ultima modifica: 13 febbraio 2017]

Il lungo viaggio di ristrutturazione della Cascina Moglia, ove Giovannino Bosco ha fatto il garzone di stalla e il contadino tra prati e vigne per circa 2 anni dal 1827 al 1829… è a buon punto.

Altri progetti, altri passi attendono di esser percorsi. Se l’Associazione don Bosco 2000 è impegnata a completare il parco-giochi per accogliere tanti gruppi estivi di bambini e ragazzi, i contadini della zona portano avanti il progetto di reimpiantare la vigna ove ha lavorato, ha sudato don Bosco per produrre vino Freisa e Nebbiolo. Allora tutto veniva fatto con zappa e vanga… oggi con moderni trattori cingolati.

Nel 2027 per festeggiare degnamente il bicentenario dell’arrivo di don Bosco a frazione Moglia, le attuali tenere barbatelle produrranno un fiume di vino frizzante!
Teologo Giovanni Borel

Commenti

Commenti